Ultima modifica: 7 Aprile 2021

Indicazioni nuovo corona virus

 

Tutte le informazioni relative all’organizzazione della scuola riguardo l’emergenza COVID-19 :

E’ stato definito oggi, nel corso di un incontro al quale hanno preso parte i referenti Covid degli istituti scolastici di Como e Varese e il Direttore dell’ufficio territoriale scolastico Prof. Giuseppe Carcano, il nuovo Piano Scuola che prevede il potenziamento delle misure di sorveglianza in ambito scolastico NEL CASO IN CUI SIA ACCERTATA LA PRESENZA DI VARIANTI DEL VIRUS.

Le novità introdotte recepiscono le nuove indicazioni regionali e ministeriali e, in particolare la circolare di Regione Lombardia del 03.03.21, e si sono rese necessarie sulla base dell’evoluzione dell’andamento epidemiologico che vede la circolazione sempre più rilevante di nuove varianti virali caratterizzate da maggior capacità e rapidità di contagio. Le più recenti evidenze  epidemiologiche  a livello regionale indicano inoltre che i casi di positività a SARS-CoV2 nelle scuole e nelle comunità infantili stanno mostrando un aumento di incidenza che coinvolge tutte le classi di età tra 0 e 18 anni con una presenza di variante UK nel 64% dei campioni positivi (Survey regionale del 01 marzo).

CHE COSA CAMBIA :

ISOLAMENTO FIDUCIARIO PER I CONTATTI STRETTI DI ALUNNO O DOCENTE POSITIVO

In caso di positività dell’alunno i contatti stretti vengono definiti come segue.

  • CONTATTI STRETTI ALUNNI. Sono sempre considerati contatti stretti di caso gli alunni dell’intera classe che siano stati presenti in classe nei 14gg antecedenti la data di esecuzione del tampone o la data di insorgenza dei sintomi. La quarantena viene disposta per 14gg e il rientro è subordinato all’esito negativo di un tampone molecolare eseguito al 14° giorno.
  • CONTATTI STRETTI DOCENTI. L’individuazione dei contatti stretti per i docenti prevede:
    • per asili nido, scuole dell’infanzia e primarie il personale docente della sezione è di norma considerato contatto stretto a rischio di esposizione quindi da porre in isolamento fiduciario;
    • per le scuole secondarie di primo e secondo grado gli insegnanti che hanno operato muniti di idonei DPI proseguono l’attività lavorativa e si sottopongono quanto prima a tampone molecolare. Interrompono l’attività lavorativa in presenza di:
      • Esito POSITIVO del tampone effettuato
      • Identificazione di VARIANTE nella classe/i di docenza
      • Insorgenza di casi accertati COVID tra gli insegnanti della classe

In caso di positività del docente si applicano i medesimi criteri sopra descritti per la definizione dei contatti stretti tra gli alunni della classe, mentre per i colleghi docenti non sono posti in quarantena, fermo restando che siano state rispettate le misure universali di prevenzione durante tutto l’orario di lavoro e di permanenza sul luogo al lavoro, ponendo particolare attenzione ai comportamenti di prevenzione anche non in aula (es: riunioni, pausa, mensa, etc.). Tale valutazione compete al referente COVID scolastico e/o al medico competente.

Al termine del periodo di isolamento fiduciario ATS Insubria inviterà i soggetti posti in quarantena ad eseguire il tampone molecolare di verifica. In caso di esito negativo verrà inviato il provvedimento di chiusura della quarantena. In caso di esito positivo verrà avviato l’iter previsto per i nuovi soggetti Covid+.

In caso di insorgenza di sintomi durante il periodo di isolamento, è necessario rivolgersi al proprio Medico di Medicina Generale o al Pediatra di Libera Scelta per le opportune valutazioni cliniche.

PIANI D’INTERVENTO IN PRESENZA DI CASO CON VARIANTI O DI CLUSTER

 ATS Insubria, in caso di presenza di varianti in soggetto positivo, di cui verranno informati il dirigente scolastico o il referente COVID, può mettere in campo misure aggiuntive di prevenzione per il contenimento del contagio. In particolare, sono previsti una revisione degli interventi di sorveglianza e controllo sull’intera comunità, con l’indicazione di tampone in fase precoce ai soggetti contatti stretti di caso con variante o sospetta variante.

E’, inoltre, prevista la possibilità di definire piani d’intervento specifici in presenza di cluster (casi multipli) all’interno del medesimo plesso scolastico, con la facoltà di disporre chiusure temporanee della scuola , in collaborazione con i referenti Covid delle scuole, tramite l’intervento del Sindaco quale autorità sanitaria locale.

 

Campagna Vaccinazioni anti-Covid :

Dal 15 febbraio 2021 alle ore 13.00 si dà avvio alla campagna vaccinale per i cittadini con più di 80 anni.

Le persone interessate – comprese quelle nate nel 1941 – possono manifestare la propria adesione alla vaccinazione anti Covid-19 collegandosi alla piattaforma regionale dedicata vaccinazionicovid.servizirl.it

Per l’adesione on-line sono richiesti :

– Nome e cognome

– Codice fiscale

– Ultime 5 cifre della tessera sanitaria

– Cellulare di riferimento proprio o di un parente

In alternativa è possibile prenotare tramite numero verde 800894545

Le somministrazioni del vaccino per gli over 80 cominceranno a partire dal 18 febbraio 2021.

Informazioni dettagliate e risposte alle domande più frequenti, relative alla Campagna vaccinazione anti Covid-19, sono disponibili sul sito di Regione Lombardia.

E’ indispensabile presentarsi all’appuntamento per la vaccinazione anti Covid-19 con:

– tessera sanitaria

– consenso compilato in ogni sua parte e firmato:  scarica e stampa il modulo

Ulteriori approfondimenti sulla campagna vaccinale sono presenti nelle seguenti pagine:

Vaccinazione Anti Covid-19 – Ministero della Salute

Speciale Covid – Vaccini – ISS – Istituto Superiore di Sanità

AIFA – Agenzia Italiana del Farmaco – informazioni più rilevanti e aggiornate sui vaccini covid-19

Piano vaccini nazionale anti Covid-19

 

Piano Scuola

Si è reso necessario prevedere un percorso semplificato di identificazione dei casi di Covid-19, in modo da garantire una riduzione dei tempi di esecuzione e refertazione del tampone, sia per gli studenti che per il personale scolastico docente e non docente.

A tal fine le ATS e le ASST consentono, all’interno della rete erogativa attuale, l’accesso al test (tampone) senza prenotazione, gratuitamente e con autocertificazione della motivazione, sia per gli studenti (a partire dalla prima infanzia), sia per il personale scolastico docente e non docente, che presentino sintomi a scuola o fuori dall’ambiente scolastico (è necessario consultare anticipatamente il medico curante che indicherà se effettuare o no il test: l’avvenuto consulto preventivo è infatti autocertificato dall’utente).

L’ATS Insubria ha reso disponibile i seguenti punti tampone dedicati alla scuola:

Punti di esecuzione delle prestazioni coordinati da ATS

  • Varese – Via O. Rossi, 9 – dalle 08.30 alle 12.30 e dalle 13.30 alle 16.00 da Lunedì a Sabato
  • Varese – Via Monte Generoso c/o Università degli Studi dell’Insubria, da Lunedì a Sabato dalle 09.00 alle 17.00.
  • Malnate (VA) – Loc. Fontanelle – dalle 08.00 alle 16.00 da Lunedì a Domenica

 

  • Como – Via Castelnuovo c/o Ambulatorio piano terra Palazzina Centrale, da Lunedì a Venerdì dalle 08.30 alle 16.00
  • Erba (CO) – Via Trieste, 17 – dalle 09.00 alle 14.00 da Lunedì a Sabato
  • Rovellasca (CO) – Via Monza, 2 (Tennis Club – ingresso area parcheggio) – dalle 08.30 alle 16.00 escluso Mercoledì e Sabato
  • Centro Valle Intelvi – località San Fedele sede CRI (di fronte piscina comunitaria), Lunedì – Mercoledì – Venerdì dalle 9.00 alle 12.00

 

Ulteriori punti esecuzioni tamponi ASST

 

ASST Lariana Como – Presidio Poliambulatorio di via Napoleona – ingresso Via Colonna – da lunedì a sabato, dalle 9.00 alle 13.00 – in modalità drive-through: è necessario recarsi in auto

Menaggio – Ospedale Erba Renaldi c/o tendone – da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 – in modalità drive-through: è necessario recarsi in auto

Cantù – Ospedale Sant’Antonio Abate c/o camper via Caduti di Nassiriya – da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 – in modalità drive-through: è necessario recarsi in auto

ASST Settelaghi Cittiglio – Ospedale Causa Pia Luvini – da lunedì a sabato, dalle 9.00 alle 13.00
ASST Valleolona Busto Arsizio – Malpensa Fiere via XI Settembre, 16 – da lunedì a sabato, dalle 9.00 alle 13.00 – in modalità drive-through: è necessario recarsi in auto

Allegati

  • Indicazioni COVIDMostra Tutto ›

    • 2 Ott 20 Protocollo di Istituto per la prevenzione del contagio da Covid-19

      In allegato il Protocollo con le misure di prevenzione adottate dall’Istituto, in accordo con il medico competente Dr. Giulio Veronelli  e il consulente per la sicurezza Arch. Fabio Cancelli

    • 28 Set 20 Rientri da Spagna, Grecia, Croazia, Malta ed alcune regioni della Francia – Attività di testing per SARS CoV-2 all’aeroporto di Malpensa oppure presso ASL/ATS di residenza – Indicazioni operative

      Aggiornamento 23 settembre 2020 – Le Ordinanze del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 (prorogata dal DPCM 7 settembre 2020) e del 21 settembre 2020 dispongono per i viaggiatori provenienti da Spagna, Grecia, Croazia, Malta e Francia (limitatamente alle Regioni Alvernia-Rodano-Alpi, Corsica, Hauts-de-France, Île-de-France, Nuova Aquitania, Occitania, Provenza-Alpi-Costa azzurra) l’obbligo di segnalare l’arrivo in Italia e di sottoporsi a tampone naso-faringeo per la ricerca del virus SARS CoV-2, al momento dell’arrivo oppure nelle 48 ore successive.

    • 27 Set 20 Punti tampone accessibili all’utenza per attività di testing in ambito scolastico

      Sono stati attivati i punti tampone accessibili all’utenza per attività di testing in ambito scolastico e servizi educativi dell’infanzia attivi presso le ASST del territorio di ATS Insubria.

      Le sedi sono state individuate, come da indicazioni della Direzione Generale Welfare di Regione Lombardia e si trovano a Como presso il Presidio dell’ASST Lariana di Via Napoleona 60 e Menaggio all’Ospedale Erba Renaldi – da lunedì a venerdì dalle 9 alle 13 a partire dal 21 settembre 2020.

    • 15 Set 20 Procedure semplificate per tampone della Regione Lombardia

      In attuazione del DPCM 7 settembre 2020 Regione Lombardia ha fornito le prime indicazioni operative per la gestione di casi e focolai di SARS-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia, che verranno aggiornate in base all’evoluzione del quadro epidemiologico e delle conoscenze scientifiche.

      In particolare, è stato previsto un percorso semplificato di identificazione dei casi di Covid-19, in modo da garantire una riduzione dei tempi di esecuzione e refertazione del tampone, sia per gli studenti che per il personale docente.

    • 6 Set 20 Misure di prevenzione del contagio da Covid-19

      Tutti gli alunni della scuola primaria e secondaria devono recarsi a scuola indossando la mascherina.

      Si raccomanda ai genitori di provare la temperatura del/lla figlio/a tutti i giorni prima di mandarlo/a  a scuola.

      E’ importante che l’alunno/a  NON  venga a scuola se la temperatura risulta superiore a 37,5  o se si presentano sintomi quali :

      tosse di recente comparsa
      difficoltà respiratorie
      perdita improvvisa dell’olfatto o diminuzione dell’olfatto, perdita del gusto o alterazione del gusto
      raffreddore o naso che cola
      mal di gola
      diarrea

    • 6 Set 20 DISPOSIZIONI ATS PER CHI RIENTRA DALL’ESTERO

      Aggiornamento 26 Agosto 2020 – L’Ordinanza del Ministero della Salute del 12 agosto 2020 dispone per i viaggiatori provenienti da Spagna, Grecia, Croazia e Malta l’obbligo di segnalare l’arrivo in Italia e di sottoporsi a tampone naso-faringeo per la ricerca del virus SARS CoV-2, al momento dell’arrivo oppure nelle 48 ore successive. er persone di rientro da luoghi turistici nazionali o internazionali (lista B DPCM 7 agosto 2020) non considerati da appositi atti regionali/nazionali (ad es. Spagna, Croazia, Malta, Grecia) non è prevista di norma l’esecuzione del tampone naso- faringeo.

      L’obbligo di isolamento fiduciario per 14 giorni dall’ingresso in Italia e la sorveglianza sanitaria è prevista per tutti i cittadini che entrano in Italia dall’estero, da Paesi diversi da:
      – Stati membri dell’Unione europea,
      – Paesi parte dell’accordo di Schengen (Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Svizzera),
      – Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del nord,
      – Andorra, Principato di Monaco,
      – Repubblica di San Marino, Stato della Città del Vaticano….




Link vai su